Maria Lattuada: una vita per gli altri

Il 26 agosto ci ha lasciati Maria Lattuada, fondatrice del Villaggio SOS di Saronno.

???????????????????????????????

Maria Lattuada nasce a Saronno l’8 settembre 1921.

Negli anni ’50 insegna presso l’istituto delle Orsoline di Milano e al sabato pomeriggio, insieme alle amiche dell’Azione Cattolica, si reca in Svizzera per incontrare le ragazze italiane emigrate per fare loro scuola e catechesi. Negli stessi anni, insieme a Lina Ferrero raggiunge durante le vacanze estive la Calabria, dove si dedica alle donne rimaste sole dopo che i mariti sono emigrati al nord o all’estero; in quella realtà di povertà occorre una prima alfabetizzazione, per poter dar loro la possibilità di leggere e scrivere personalmente le lettere ai propri cari.

A partire dal 1964 ricopre per 20 anni l’incarico di Assessore ai Servizi Sociali presso il Comune di Saronno. Durante il suo mandato da nuovo impulso alle politiche sociali e promuove la nascita di numerose realtà. Si dedica innanzitutto ai disabili creando il Centro Socio Educativo e la Cooperativa Lavoro e Solidarietà, entrambi con lo scopo di sostenere le famiglie e dare ai ragazzi l’opportunità di essere autonomi e di avere un lavoro.

La sua attenzione si indirizza poi ai minori in difficoltà e la porta a conoscere la realtà dei Villaggi SOS: grazie al suo impegno e alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale e di tantissimi altri, nel 1993 anche a Saronno nasce il Villaggio SOS. Qualche anno prima era nata la Casa di Pronta Accoglienza, volta ad aiutare le mamme con bambino.

A tutti questi impegni affianca quelli in Parrocchia, dove ha sempre condotto i Gruppi di Ascolto della Parola, è stata catechista e ha formato i catechisti e i maestri cattolici.

Si spegne a Saronno il 26 agosto 2014.

 

Abbiamo chiesto alle tante persone che hanno conosciuto Maria di lasciarci il loro ricordo:

Presentazione con i ricordi (versione PowerPoint)
Presentazione con i ricordi (versione PDF)