It’s time to share time: CP-Day Novartis al Villaggio SOS di Saronno

Come ogni anno, ormai da più di 15 anni, 60 dipendenti Novartis hanno messo il loro tempo e le loro energie a disposizione del Villaggio SOS di Saronno in occasione del Community Partnership Day, che si è tenuto lo scorso 8 maggio.

“Novartis sicuramente vuol dire ricerca, terapie innovative, investimenti e occupazione – sottolinea Pasquale Frega, Country President di Novartis in Italia – ma vuol dire anche, e soprattutto, attenzione a chi è più debole, ascolto delle sue esigenze, impegno nei suoi confronti. Questa è l’essenza delle nostre attività. Siamo consapevoli dell’impatto positivo che possiamo generare come azienda e questo ci spinge a restituire il più possibile alla società, anche attraverso iniziative come il Community Partnership Day: un appuntamento irrinunciabile per il nostro Gruppo, un’occasione privilegiata per riaffermare con forza i nostri valori.”

I collaboratori Novartis della sede centrale di Origgio si sono impegnati presso alcune importanti realtà del terzo settore, tra cui il Villaggio SOS di Saronno.

“È sempre un momento molto importante perché, oltre ad offrire attività a favore della struttura si creano delle sinergie importanti e tutti escono da questa giornata sicuramente più buoni”, dice il Direttore del Villaggio SOS, Emiro Fresc. Il Direttore spiega che le attività del 2018 sono state indirizzate a rendere ancor più bella la struttura: “Abbiamo dato una rinfrescata alle nostre case, che all’esterno avevano bisogno di una tinteggiata, e al nostro meraviglioso giardino, compreso l’orto che ora è pronto per essere seminato”.

Il pranzo, preparato dagli studenti dello IAL di Saronno, è stato l’occasione per tirare il fiato dopo una mattina di intenso lavoro e per assaggiare i prodotti della Bottega Contadina del Villaggio.

Quest’anno ha preso parte ai lavori anche Mohammad, un giovane siriano che fa parte della famiglia giunta in Italia attraverso i “corridoi umanitari” della Comunità di Sant’Egidio e accolta al Villaggio lo scorso ottobre: “Loro si danno già molto da fare con piccoli lavoretti; la giornata con Novartis è stata un ulteriore passo per aiutarli a sentirsi sempre più integrati nel Villaggio e nel territorio”.