Un’estate in Bottega: un tempo…..di qualità!

L’estate 2018 per i ragazzi della Bottega di Geppetto è stata ricca di divertimento, emozioni ed esperienze di crescita sia personale che relazionale.

Bambini e ragazzi hanno potuto sperimentarsi in varie attività, sviluppare e potenziare in maniera divertente processi di integrazione sociale e crescita formativa, opportunità di gioco e di socializzazione, con la finalità di star bene insieme.

Per tutto il mese di giugno i bambini hanno potuto frequentare l’oratorio estivo presso la parrocchia “Regina Pacis” di Saronno, dove hanno partecipato a gite, giochi e dove hanno potuto sperimentare il valore dell’incontro con l’altro e intraprendere nuove amicizie.

Nel contempo anche il villaggio ha aperto le sue porte per accogliere i bambini dell’oratorio e offrire loro un’occasione per scoprirsi capaci di dar forma alla realtà e di rielaborarla in maniera personale attraverso laboratori creativi.

Per i ragazzi della Bottega di Geppetto non sono mancate occasioni per soddisfare le loro curiosità e apprendere informazioni sul mondo della natura, sugli animali osservando i fenomeni in prima persona e ricevendo chiarimenti da figure esperte all’interno di varie attività.

Hanno cavalcato e coccolato i loro amici cavalli dell’associazione Agres conosciuti la scorsa estate durante un percorso di terapia occupazionale.

Si sono presi cura di alcuni cagnolini accolti in un canile, facendo loro il bagno, dandogli da mangiare e soprattutto giocando con loro. Una bella occasione di crescita, perché il contatto con gli animali ha una grande valenza emotiva: l’animale non giudica, non rifiuta, si dona totalmente, aiuta la socializzazione, aumenta l’autostima. In sua compagnia calano le ansie e le paure e aumentano i sorrisi.

Non sono mancate poi le attività sportive…..con un approccio ludico alla forza di gravità, i bambini hanno testato una forma di divertimento nel muoversi in senso verticale sulla parete da arrampicata, sperimentando così le loro capacità motorie e le loro abilità atletiche. Arrampicare significa anche scherzare con gli amici, confrontarsi con gli altri e con i propri limiti, collaborare per raggiungere un obiettivo comune, tutte cose in grado di temprare i ragazzi che stanno formando il proprio carattere.

Infine la barca a vela, progetto portato avanti dal Villaggio Sos di Saronno, al fine di offrire a tutti i bambini e ragazzi accolti in comunità un’esperienza di crescita personale e di gruppo, dove la cooperazione rappresenta la chiave vincente per raggiungere ogni obiettivo.

I bambini hanno potuto così provare l’esperienza di navigare in barca a vela cimentandosi con nodi, cime, vele e qualche piccolo lupo di mare anche con il timone.