La nostra storia

1986      Si costituisce a Mantova la Società Cooperativa Villaggio SOS di Saronno srl, che trasferisce quindi la propria sede a Saronno, Via Roma 20.

1993      Viene rilasciata l’autorizzazione al funzionamento della prima Comunità Familiare del Villaggio, sita in Via Piave al numero 110. La struttura, che sorge su un terreno concesso dall’Amministrazione cittadina, nasce grazie all’interessamento di un gruppo di volontari locali che si impegnano a raccogliere i fondi per la sua costruzione e rappresenta un apprezzabile esempio di integrazione tra “pubblico” e “privato sociale”.

1994      La Cooperativa amplia le proprie strutture: viene rilasciata l’autorizzazione al funzionamento della 2a Comunità Familiare, ubicata in via Piave 108.
Vengono accolte presso il Villaggio tre famiglie provenienti dalla Bosnia e fuggite dal conflitto nei Balcani. Due famiglie vivranno al Villaggio per due anni.

1995      Per adeguare lo Statuto alla Legge n. 381 dell’8.11.1991 e alla Legge Regionale n. 16, si aggiunge alla denominazione della Cooperativa l’aggettivo “Sociale” e si amplia l’oggetto sociale.
Viene rilasciata l’autorizzazione al funzionamento della 3a Comunità Familiare, ubicata in via Piave 108/b.

1997      La Cooperativa aderisce a Confcooperative, Unione Provinciale di Varese. Si ottiene l’autorizzazione al funzionamento di due nuove Comunità Familiari, ubicate in via Piave 106 e 106/b.

1999      Viene preso in affitto un appartamento in Città e prende il via il progetto “Appartamento per l’Autonomia”, che si concluderà nel 2005 con il completamento del percorso dei 3 giovani che vivevano con gli educatori nell’appartamento

2002      Viene rilasciata l’autorizzazione al funzionamento di altre due Comunità Familiari del Villaggio, ubicate in via Garcia Lorca 9 e 9/b. Si completa così il progetto residenziale del Villaggio.
Si inaugura la prima comunità diurna: “Bottega di Geppetto”, in via Piave 110, utilizzando i locali precedentemente utilizzati da una Comunità Familiare).

2004      La denominazione della Cooperativa viene modificata in “Villaggio SOS di Saronno – Società Cooperativa Sociale – ONLUS”.

2005      Si inaugura la “Casa dei Giovani”, in via Martin Luther King al numero 9. Anche per questa comunità viene richiesta ed ottenuta l’autorizzazione al funzionamento.
Nasce il servizio di accompagnamento presso le scuole de “La Nostra Famiglia” di Bosisio Parini, rivolto a bambini e ragazzi provenienti da diversi comuni del territorio saronnese.

2008      Prendono servizio i primi giovani provenienti dal Servizio Volontariato Europeo.

2009      Viene inaugurata la “Casa per l’Autonomia”, ubicata in Via Bainsizza 20, con l’accoglienza dei primi 2 giovani.

2010      Si sperimenta all’interno delle Comunità Familiari SOS un nuovo modello di accoglienza che vede l’affiancamento all’educatrice residenziale di due educatrici di supporto. Tale sperimentazione si rende necessaria per meglio rispondere a situazioni di accoglienza più complesse ed articolate. Parallelamente nasce l’esigenza di supportare le nuove équipe con la creazione di appositi spazi di supervisione organizzativa da affiancare ai già presenti percorsi di formazione e supervisione educativa.
Prende il via il “Progetto di accoglienza familiare temporanea”: a partire da giugno si ospitano 3 nuclei familiari in difficoltà abitativa ed economica, per un totale di 11 persone.
Si pongono le basi per l’ampliamento dei progetti di sostegno a famiglie e bambini: prende avvio il progetto “SOS in rete fa scuola”.

2011      Nel mese di settembre viene inserita in organico un nuova figura professionale: il Coordinatore Pedagogico.

2012      Prendono avvio, condotte dalla Coordinatrice Pedagogica, una serie di attività a supporto delle famiglie dei bambini accolti (residenziali e diurni).
Nasce il progetto “SOS lavoro” con l’intento di agevolare l’inserimento di giovani provenienti dai diversi servizi SOS. Tra le iniziative la più significativa è la partecipazione al “Mercato Contadino” organizzato dal Comune di Saronno.
Con l’obiettivo di far conoscere il Villaggio si sono organizzate molteplici attività che hanno visto coinvolte più di 1800 persone.

2013      Da 20 anni il Villaggio SOS è presente a Saronno: l’anniversario è stato ricordato con iniziative che hanno visto la partecipazione di numerosissime persone appartenenti al mondo SOS e alla cittadinanza.
Ha preso avvio, all’interno del Villaggio, il “Centro SOStegno al bambino e alla famiglia”, spazio per attivare progetti o servizi, anche in collaborazione con enti terzi, di aiuto e sostegno all’infanzia in difficoltà e alle famiglie

2014      Nel mese di giugno prende avvio il progetto “Casa delle Ragazze”.

2015      Viene riaperta una Casa SOS con l’accoglienza di un nucleo di quattro fratelli. Il progetto “Casa delle Ragazze” diventa un Servizio. Si amplia l’organico dei dipendenti della Cooperativa con l’introduzione di una nuova figura di “Supporto alla Direzione”.
Si festeggiano i 10 anni dall’apertura della Casa dei Giovani.